PRATICA CREMAZIONE

Un rito funebre alternativo alle tradizionali inumazioni o tumulazioni è rappresentato dalla pratica della cremazione, ormai molto diffuso.
 
REQUISITI NECESSARI ALLA CREMAZIONE
Per poter procedere al rito crematorio è però necessario che sia stata espressa la volontà da parte del defunto o che comunque non sia stata dichiarata contrarietà alla stessa, con le seguenti modalità:
 
- Il testamento olografo (scritto di pugno dal defunto)
- L'iscrizione ad una associazione che abbia tra i propri fini statutari la raccolta delle volontà di cremazione dei propri associati, e la nostra agenzia è delegata dal Registro Italiano Cremazioni, alla raccolta delle iscrizioni.
- La comunicazione verbale ai propri familiari
 
Anche in questo caso la nostra agenzia è perfettamente organizzata per affrontare con rigore, sensibilità ed estrema accuratezza per i particolari, la pratica cremazione nel pieno rispetto delle questioni burocratiche e le autorizzazioni del caso.
URNE CINERARIE
Un volta eseguita la cremazione della salma il familiare potrà scegliere come e dove disperdere o conservare le ceneri del proprio caro: se all’interno della propria abitazione, se tumularle in un cimitero o se disperderle in luogo indicato nel testamento del defunto o scelto dalla sua famiglia.
In questo caso la normativa al riguardo prevede che solo un familiare possa decidere il luogo dove disperdere le ceneri, attraverso un testamento olografo o dichiarandolo all'atto d'iscrizione ad una associazione.
 
Disponiamo di una ricca gamma di urne cinerarie dove conservare le ceneri del defunto. Visita la sezione prodotti e le sue sezioni interne per saperne di più.

Share by: